Radical Outlook

Discussione in 'Top Truck Challenge RC' iniziata da setecastronomy, 24 Dicembre 2018.

  1. setecastronomy

    setecastronomy Mercante RC Photo-user

    Messaggi:
    1.826
    "Mi Piace" ricevuti:
    46
    Sesso:
    Maschio
    Località:
    Ora in bifamiliare con accanto i suoceri
    Sono stato molto a pensare al titolo di questo build tread, la parola 'extreme' è abusata, Ultraleggero non mi piaceva :stop: e poi poteva essere contraddetto da l risultato finale :p, un 'Yet another...' lo avevo già utilizzato. Alla fine mi sono ricordato uno dei 5 principi aziendali di quando lavoravo a Genova (erano gli anni del dopoguerra o giù di lì). Il nome alla fine potrebbe risultare un po' altisonante visto che il mezzo è al 90% convenzionale.


    Questo progetto nasce dall'intento di realizzare, questa volta senza compromessi, alcune idee raccolte nel corso degli anni, alcune ispirate a lavori fatti da altri
    (U.L.W.S. in primis) http://scalersandcrawlers.it/xeno/index.php?threads/u-l-w-s-by-maxbonv.56457/, altre decisamente contro corrente e con una validità tutta da verificare.

    Negli anni in cui ho partecipato alle competizioni ho sempre avuto come obiettivo quello di avere un mezzo estremamente leggero, ma nonostante i buoni propositi ho finito per aggiungere peso su fuselli e ponti arrivando ad oltre 2,6 kg in ordine di marcia, pochi se paragonati ad uno spider, troppi rispetto ad U.L.W.S.
    Qualche giorno fa mi sono capitati tra le mani dei cerchi in plastica CI inutilizzati da quando li ho comprati e quello è stato l'impulso decisivo per mettere in pratica quanto da tempo ho solo immaginato.

    Sono partito con i pezzi che ho racimolato in casa:
    - ponti scx10 II nuovi con sole C in metallo
    - telaio Axial Scx10 'vissuto' e tagliato al minimo. Ho anche dei longheroni in carbonio, utili per risparmiare peso, ma quelli in metallo con sezione a C hanno l'indubbio vantaggio di restringersi davanti e dietro prevenendo i problemi di interferenza che mi hanno afflitto su Scx10 II extreme
    - trasmissione Axial con dig e servo standard (qui posso subito togliere via una manciata di grammi passando ad un servo alare)
    - gomme Rock Beast XL su cerchi CI, neppure incollate da quanto sono pressate dalle spugne
    - motore HH Revolver Stubby con rapporti 12/54
    - ammortizzatori scx10 in metallo con pistone bianco (teflon :buh:)


    Questi i risultati dei primi test:
    - velocità nettamente più bassa rispetto a mezzi analoghi (riscontrata al raduno "Aspettando Babbo Natale") con conseguente difficoltà sulle alite dove occorre 'slancio', che però non sono poi così frequenti.
    - vistosa instabilità sui laterali dovuta alla larghezza ridotta (esterno gomma di 235 mm) e la mancanza di peso in basso
    - freno idraulico degli ammortizzatori insufficiente, molle forse troppo dure

    Come scritto tra le righe l'unico upgrade dei ponti sono le C in metallo
    Ho considerato un vantaggio che il bullone di fissaggio fosse stato messo verticale rispetto agli originali che l'hanno orizzontale in basso, possibile punto di incastro sulle rocce.
    Quando però ho cercato si smontare gli ammortizzatori ho capito che ci sono anche svantaggi :facepalm:

    I prossimi obiettivi:
    - spostamento degli attacchi link al telaio per avere una geometria delle sospensioni non convenzionale, una mia vecchia fissazione.
    - rifacimento delle piastrine laterali porta elettronica
    - cambio motore per avere maggiore velocità.
    - allungamento della barra del servo e ribaltamento di quest'ultimo per avere angoli di lavoro più contenuti.
    - cambio dell'olio degli ammortizzatori con uno molto più denso

    Se continuerò ad avere problemi di stabilità proverò ad allargare il ponte anteriore.

    Saluti
    Filippo
     
  2. (marzo)

    (marzo) utente handmade

    Messaggi:
    7.057
    "Mi Piace" ricevuti:
    322
    Località:
    milano
    interessante
     
  3. landrover

    landrover Senior Photo-user

    Messaggi:
    8.660
    "Mi Piace" ricevuti:
    558
    Sesso:
    Maschio
    Località:
    TORINO
    progetto molto interessante, e il riferimento al 3d di maxbonv è mitico e sono sempre stato tentato anche io di avere un mezzo così
    per cui ti faccio varie domande:
    quale è il motore (che vuoi cambiare) che stai usando,? con cosa lo sostituresti?
    che esc usi e quante celle lipo? peso batteria?
    carrozzeria?
    una foto del mezzo completo?
    peso totale raggiunto finora?
     
  4. setecastronomy

    setecastronomy Mercante RC Photo-user

    Messaggi:
    1.826
    "Mi Piace" ricevuti:
    46
    Sesso:
    Maschio
    Località:
    Ora in bifamiliare con accanto i suoceri
    - quale è il motore (che vuoi cambiare) che stai usando,? con cosa lo sostituresti?HH Revolver Stubby 2200kv da sostituire con HH cassa fissa 3300kv
    - che esc usi e quante celle lipo? peso batteria? Mamba Max Pro , ho solo Lipo 3s, da 70 grammi in su.
    - carrozzeria? Deadbolt, in attesa di colorare una nuova Montecchi
    - una foto del mezzo completo? A presto quando ci saranno alcune modifiche
    - peso totale raggiunto finora? 1800gr senza carrozzeria (210 gr) e batteria, quindi attorno ai 2100 gr in ordine di marcia


    Aggiungo che alcune decisioni sullo sviluppo del mezzo sono rimandate a quando sarà ufficializzato il regolamento CISE 2019, visto che si sente parlare di incisivi cambiamenti per la categoria 'Classic'.
     
  5. (marzo)

    (marzo) utente handmade

    Messaggi:
    7.057
    "Mi Piace" ricevuti:
    322
    Località:
    milano
    raccontaci..
    magari son soluzioni valide!
     
  6. setecastronomy

    setecastronomy Mercante RC Photo-user

    Messaggi:
    1.826
    "Mi Piace" ricevuti:
    46
    Sesso:
    Maschio
    Località:
    Ora in bifamiliare con accanto i suoceri
    La fissazione principale è sulle sospensioni, link di pari lunghezza e paralleli. Questa non ce l'ha nessuno e per dei validi motivi che fino ad oggi mi hanno frenato dal realizzarla :facepalm:.
    Sugli ammortizzatori non ci ho mai capito gran che; quelli in metallo del kit scx10 II non frenano il movimento con olio 30wt, voglio provare che succede a metterci un olio esageratamente più denso di quelli usati comunemente...vedremo che viene fuori.
    La barra di sterzo: nei crawler valeva la regola di farla corta per avere meno ingombri. Questa volta voglio collegarmi al fusello 'lontano' per avere angoli di lavoro migliori.
    Per il resto riduzione delle masse rotanti e non sospese.

    Saluti
    Filippo
     
  7. (marzo)

    (marzo) utente handmade

    Messaggi:
    7.057
    "Mi Piace" ricevuti:
    322
    Località:
    milano
    mi permetto di intervenire solo perchè vedo che ci stai provando con impegno, quindi se gradito porto il mio contributo (non critica, ma contributo)
    magari non serve a nulla, e magari può dar fastidio, tuttavia mi sento di farlo in buona fede e lo faccio.

    ---

    a mio (modesto) avviso, l'instabilità sui laterali non è necessariamente dovuta alla carreggiata (per altro non proprio esigua)
    è semmai da imputare alla troppa distanza fra centro di rollio della sospensione e baricentro del veicolo.

    tieni presente questa funzione:
    tanto più sarà ridotta la distanza fra centro di rollio e baricentro, tanto meno il mezzo soffrirà di variazioni negative sulle pendenze laterali.

    ergo; avvicinando il centro di rollio della sospensione al bericentro, diminuirai l'effetto da te lamentato, senza dover modificare la carreggiata

    per individuare individuare il baricentro ci sono diversi sistemi (alcuni trattati anche su questo forum)

    per individuare il centro di rollio puoi rifarti ad articoli del genere
    https://slideplayer.it/slide/603043/

    cliccando sul numero in azzurro compariranno pagine e/o schemi che potrebbero aiutarti a determinare il centro di rollio del tuo veicolo, e di conseguenza impostare una geometrie delle sospensioni tale da azzerare il difetto che lamenti.

    addirittura, potresti progettare un veicolo che nei laterali anzichè coricarsi verso valle si corica verso monte, diminuendo quindi la possibilità di ribaltamento laterale.
    potrebbero sembrare teorie campate in aria, ma ti assicuro che non lo sono

    quando praticavo il modellismo ho avuto modo di sperimentare che funzionano eccome


    qui si vede come il veicolo, nonostante sia prossimo al ribaltamento laterale, mantenga le masse sospese verso monte, e non verso valle, come spesso accade

    [​IMG]

    e questo grazie unicamente alla corretta distanza fra baricentro e centro di rollio


    diciamo che la tendenza al ribaltamento laterale potrebbe essere ridotta anche con altri sistemi (allargamento della carreggiata, che automaticamente varia il centro di rollio)
    oppure pesi aggiuntivi (che automaticamente abbassano il baricentro e quindi anche qui diminuiscono la distanza fra centro di rollio e baricentro stesso)

    ma questi sistemi implicano dei risvolti negativi..

    appesantire ti allontanerebbe dall'agognata leggerezza (proficua) che ricerchi

    la carreggiata larga penalizzerebbe nelle curve strette, ecc ecc.

    quindi, a mio avviso, è meglio cercare prima di ottenere un comportamento dinamico eccellente, sfruttando appunto il rapporto fra centro di rollio e baricentro.

    secondo me otterresti risultati positivi
     
  8. (marzo)

    (marzo) utente handmade

    Messaggi:
    7.057
    "Mi Piace" ricevuti:
    322
    Località:
    milano
    in particolare gli articoli 12 13 e 23
     
  9. (marzo)

    (marzo) utente handmade

    Messaggi:
    7.057
    "Mi Piace" ricevuti:
    322
    Località:
    milano
    i link paralleli e della stessa lunghezza sono teoricamente la soluzione migliore
    un quadrilatero deformabile perfetto

    sui mezzi veri non viene utilizzato solo per questione di ingombri, essendoci altre configurazioni che consentono di mantenere più ravvicinati i fulcri al telaio mantenendo costante il caster dinamico, a tutto vantaggio dello spazio
     
  10. (marzo)

    (marzo) utente handmade

    Messaggi:
    7.057
    "Mi Piace" ricevuti:
    322
    Località:
    milano
    per le masse rotanti sicuramente si.
    per quelle non sospese credo vada ricercato un equilibrio con quelle sospese

    se non sabglio, superclod 64 aveva scritto qualcosa di interessante in proposito in un tread dedicato
    magari dagli un occhio.

    comunque buon lavoro!
    mi piacciono questi progetti ponderati
     
  11. setecastronomy

    setecastronomy Mercante RC Photo-user

    Messaggi:
    1.826
    "Mi Piace" ricevuti:
    46
    Sesso:
    Maschio
    Località:
    Ora in bifamiliare con accanto i suoceri
    Gli attacchi al ponte non li tocco e voglio mantenere almeno per ora la skid originale. Quindi per raggiungere l'obiettivo posso solo spostare l'attacco dei link superiori al telaio, alzandolo e spostandolo longitudinalmente verso il centro, operazione molto a rischio per le interferenze con il telaio e la trasmissione.

    Prima idea, link montato leggermente all'esterno con asse verticale. Subito bocciata per il contatto del link sul longherone.


    Provo allora con un sottoporta bello alto con funzioni di piastra porta elettronica... Ho messo un distanziale di 2mm perché so già che devo allontanare il link dalla cassa del dig.

    Nessuna interferenza con il dig, ma il link tocca nel longherone anche con normali angoli di lavoro. Per questo aspetto particolare i longheroni che restringono sono una complicazione, e dire che di là (http://scalersandcrawlers.it/xeno/i...cx10-ii-by-sniperrc.70799/page-3#post-1315667) ne ho tanto decantato i vantaggi :facepalm:


    Davanti c'è contatto con il coperchio della corona, per fortuna, come diceva Brabapapà la plastica è mutevole, cedevole ed elastica :D:D
    La situazione è peggiorata dal fatto che la skid è quella Scx10 II, con foratura leggermente avanzata rispetto al centro.


    Dietro lato motore adesso non ci sono problemi perché il revolver stubby è particolarmente corto. Vedremo se riesco a metterci il 3300kv a cassa fissa.
    Per questo aspetto l'avanzamento della trasmissione è vantaggioso.


    Vista di lato del posteriore dove si notano i link paralleli. Ho rifatto i link con della barra filettata in modo da avere un diametro minore e
    ridurre le interferenze con i longheroni.
    Il ponte risulta erroneamente ruotato in senso antiorario. Avevo sbagliato la misura dei link :buh:, ho poi svitato di un giro per parte i giunti ed ora va bene.


    Anteriore.
    L'elettronica, fissata provvisoriamente con il nastro sul traversino anteriore, verrà spostata sulle piastre sottoporta.
    La foto inoltre mostra bene lo spostamento del punto di attacco del link superiore, più in alto e verso il centro rispetto al punto originale.


    Vista d'insieme

    Ho ancora gli ammortizzatori Scx10 II di alluminio con i pistoni bianchi. Mentre quelli con corpo in plastica non mi hanno dato grossi fastidi questi continuano a perdere olio, nonostante li abbia sottoposti ad accurata manutenzione. Inoltre per avere l'effetto frenante ho dovuto mettere un olio irragionevolmente denso. Dietro ho le molle gialle e risultano troppo dure. Valuterò se cambiarli, ma ho solo ammortizzatori più lunghi e già così il mezzo è alto.

    Saluti
    Filippo
     
    Last edited: 31 Dicembre 2018
  12. setecastronomy

    setecastronomy Mercante RC Photo-user

    Messaggi:
    1.826
    "Mi Piace" ricevuti:
    46
    Sesso:
    Maschio
    Località:
    Ora in bifamiliare con accanto i suoceri
    Ho fatto qualche calcolo del tutto teorico sugli angoli di ribaltamento in funzione dell'altezza del baricentro e della larghezza.


    Sono rimasto sorpreso dallo scarso beneficio derivante da un aumento della larghezza.
    Passando da 230 a 260mm si guadagnano circa 3 gradi. La variazione è relativamente facile da implementare, ma vanno soppesati bene i vantaggi (limitati) con gli svantaggi dei maggiori ingombri, specie nei percorsi ricchi di bandierine :p.
    Abbassando il baricentro di 20mm si guadagna molto di più, ma questo lo si fa in modo relativamente facile solo con un variatore d'assetto o rinunciando all'altezza da terra, con il rischio di toccare la skid su ogni sporgenza.

    Avevo intenzione di 'allargare' per dare maggiore stabilità, ma questi numeri mi danno da pensare :buh:

    Saluti
    Filippo
     
  13. (marzo)

    (marzo) utente handmade

    Messaggi:
    7.057
    "Mi Piace" ricevuti:
    322
    Località:
    milano
    mia opinione:

    senza verificare le ipotetiche rette prolungamento dei link rispetto al baricentro (che oltretutto ancora nemmno sappiamo dove risieda) è impossibile stabilire se la collocazione dei link sia corretta
    (anzi, in realtà non è dato stabilirlo nemmeno avendo quest dati, visto che altre variabili in gioco non sono note (PESO, GRIP, PRECARICO MOLLE, SAG,ecc ecc)

    quindi la possibile valutazione su come sono disposti attualmente i link è unicamente "a occhio"

    e a mio avviso stona subito la variazione angolare fra albero di trasmissione posteriore e link posteriori

    l'albero è molto più inclinato dei link
    e sia i link, che soprattutto l'albero, sono assai distanti dall'essere praticamente paralleli al terreno in assetto statico di marcia
    questo denota quindi matematicamente una notevole differenza fra baricentro e centro di rollio trasversale del ponte posteriore

    --
    ora; io non so quali formule ha utilizzato per ipotizzare l'angolo di ribaltamento (laterale, giusto?) in funzione della carreggiata.
    Ma non mi stupirei se i tuoi risultati fossero attendibili

    come ti dicevo, il rollio(e quindi l'angolo di ribaltamento) non è influenzato solo dalla carreggiata, ma sicuramente molto di più dalla distanza fra centro di rollio trasversale della sospensione e baricentro del veicolo
    data la attuale disposizione, i risultati da te ottenuti potrebbero quindi essere veritieri quanto sconfortanti

    secondo me devi avvicinare il centro di rollio delle sospensioni al baricentro ( a occhio, il posteriore ancor più dell'anteriore)

    quindi:
    o porti il gruppo motore trasmissione più in basso, ovvero più vicino all'altezza della coppia conica posteriore, per intenderci, o abbassi il veicolo in modo che comunque il ponte si trovi quasi alla stessa altezza del baricentro
    (in questo secondo modo però ridurresti quasi a zero la luce a terra)

    ovviamente dovresti prima individuare il baricentro però..

    comunque anche ad un occhiata veloce il baricentro è sicuramente MOLTO più alto

    in una condizione del genere il ribaltamento laterale è assicurato


    per farti capire cosa intendo, confronta le due foto:


    [​IMG]


    [​IMG]



    confronta la posizione del braicentro con la boccia dei ponti, e l'inclinazione dei link

    vedrai che nel tuo caso, il baricentro sarà sicuramente molto piu in alto rispetto alla boccia del differenziale rispetto ai due modelli postati come esempio
    (premettiamo che non è quest'ultima che rappresenta il centro del rollio, ma di solito ci va molto vicina)
    (come non fa fede il parallelismo dell'albero o dei link al terreno, ma di solito ci va molto vicino)


    diciamo anche per correttezza che nel secondo modello (spider) il baricentro è solo una mia supposizione, mentre nel modello in alto è veritiero e verificato (era il mio)

    ma in entrambi i casi notiamo come vi sia parecchia differenza fra il baricentro e il centro di rollio della sospensione, che sul ponte rigido e 4 link risiede abbastanza vicina (come altezza) al differenziale.

    nel tuo caso , invece, non solo il differenziale è molto più in basso del presumibile baricentro, ma l'l'albero e i link hanno pure inclinazioni assai differenti.
    differenti in negativo, che aumentano ancor più la distanza fra i due punti cruciali

    mi scuso per non riuscire a spiegare meglio di così.

    ma secondo me, confrontando le foto, sicuramente noterai verso quale direzione muoverti per sortire gli effetti auspicati


    mi scuso anche con eventuali lettori se avessero l'impressione ch'io voglia fare il professore
    preciso che queste teorie non sono certo farina del mio sacco, essendo io piuttosto asino, ma normali rudimenti di progettazione, riscontrabili in ogni testo accademico.
     
  14. setecastronomy

    setecastronomy Mercante RC Photo-user

    Messaggi:
    1.826
    "Mi Piace" ricevuti:
    46
    Sesso:
    Maschio
    Località:
    Ora in bifamiliare con accanto i suoceri
    Metodo molto approssimato per la determinazione del baricentro
    Per misure attendibili e ripetibili occorre tutt'altra attrezzatura, a me serviva solo farmi un'idea e vedere cosa saltava fuori.
    L'altezza del baricentro risulta attorno ai 95-100mm.

    Ho fatto un altro tentativo abbassando il più possibile, ho staccato gli ammortizzatori ed i link toccano nei traversini. L'altezza da terra della skid è scesa da 71mm a 48 mm (-23 mm) mentre il baricentro è sceso di 14mm.

    Saluti
    Filippo
     
  15. (marzo)

    (marzo) utente handmade

    Messaggi:
    7.057
    "Mi Piace" ricevuti:
    322
    Località:
    milano
    mi spiace che una foto che ho postato non si vede

    ne posto un altra

    [​IMG]


    confrontala con questa


    [​IMG]




    guarda come grossomodo sono differenti l inclinazioni del link rispetto al suolo o rispetto alle bocce dei differenziali

    e guarda a che altezza si trova il gruppo motore-trasmissione rispetto all'altezza dei ponti


    la skid a 48mm diciamo che più bassa di così non la puoi porre
    ma nonostante ciò permane una differenza notevole fra baricentro e centro di rollio della sospensione

    quindi, l'unica soluzione sarebbe abbassare il baricentro

    in pratica andrebbe ridisegnato il tutto


    sia chiaro, non è una critica, ma una constatazione
    capisco bene che ora come ora non è che si possa stravolgere e ridisegnare tutta la geometria, telaio compreso
    tuttavia, è un limite difficilmente superabile senza fare ciò
     
  16. (marzo)

    (marzo) utente handmade

    Messaggi:
    7.057
    "Mi Piace" ricevuti:
    322
    Località:
    milano
    in questa immagine la situazione è cambiata parecchio però, direi

    [​IMG]



    al massimo lo alzi giusto quel che serve per non avere le interferenze che dici.

    un mezzo cm?
     
    A @Maxcipollino@ piace questo elemento.
  17. zenith

    zenith Scaler & relax Photo-user

    Messaggi:
    1.880
    "Mi Piace" ricevuti:
    380
    Sesso:
    Maschio
    Località:
    Varese
    Così a occhio mi sembra decisamente dura di molle, non scende minimamente sotto il suo peso, prova a mettere delle supersoft.. come olio con gli ammo axial bisogna usare gradazioni alte altrimenti i piattelli non lavorano.. ma vista la destinazione d'uso della macchina io ti consiglio di pensionarli per qualcosa di migliore (gmade/traxxas ma già lo sai penso), oppure se ne hai la possibilità rifare i piattelli.. sulla drift ho scoperto quelli coi fori conici e credo li proverò anche sugli scaler perchè funzionano molto bene, in estensione restano più frenati che è quello che serve a noi.. ah per abbassarla ulteriormente senza toccare le colonnine ammo, potresti ancorare l'uniball inferiore degli ammortizzatori nello stesso foro dei link.. e scende già di qualche mm..
    la barra di accoppiamento dello sterzo prova ad allungarla di 3-4mm, in questo modo si apre un po la convergenza, che su scx2 è chiusa, e sterza anche di più :)
    facci sapere come va coi link superiori modificati, son curioso..
     
  18. P.Bolly

    P.Bolly Mercante RC Photo-user

    Messaggi:
    3.866
    "Mi Piace" ricevuti:
    128
    Sesso:
    Maschio
    Località:
    Segrate (MI)
    Ma.... a me sembra che in questa foto gli ammortizzatori siano scollegati.
     
  19. (marzo)

    (marzo) utente handmade

    Messaggi:
    7.057
    "Mi Piace" ricevuti:
    322
    Località:
    milano
    lo sono
    io ho interpretato la foto come l'assetto piu basso possibile in compressione prima che le parti meccaniche tocchino fra loro, ovvero la massima compressione possibile attualmente

    collegando gli ammortizzatori, e alzando quindi l'assetto statico di un pochino , manterremmo un minimo di sag e di compressione utile, mantenendo quasi ottimale la disposizione dei link (quasi ottimale la distanza fra centro di rollio e baricentro)

    ma il QUASI è d'obbligo.

    in realtà, come dicevo, così a occhio bisognerebbe abbassare parecchio il centro di gravità per mantenere sia una corretta angolazione dei link che una certa misura di compressione utile della sospensione

    sempre così a occhio, andrebbe ridisegnato il profilo del telaio..
    (consentendo di abbassare in modo significativo l'altezza del gruppo trasmissione e dei fulcri sospensivi (dei link) al telaio, portandoli più vicini all'altezza delle bocce dei ponti (grossomodo)

    in pratica, per avere i link abbastanza orizzontali, e più o meno alla stessa altezza del centro di rollio della sospensione, e avere anche il baricentro vicino a codesta altezza. dovresti ridisegnare la culla del telaio, e spostare le masse sospese

    con questo telaio miracoli non se ne possono fare.
    è un telaio che ha i suoi limiti in questo senso
    ( e in questo senso i limiti non sono pochi)

    quindi se non si desidera ridisegnare e rifare tutto per ottenere il risultato corretto, bisogna accontentarsi

    ri-collegherà gli ammortizzatori, e basta
    più riuscirà a tenere basso il mezzo più guadagnerà in termini di rollio, ma perderà escursione utile in compressione.

    per mantenere un decente rapporto fra centro di rollio, eliminando quindi il rollio, e mantenere anche un discreto livello di escursione della sospensione in compressione, a mio avviso quel telaio non è consono..

    in pratica:
    con quel telaio capra e cavoli non si avranno mai
     
  20. setecastronomy

    setecastronomy Mercante RC Photo-user

    Messaggi:
    1.826
    "Mi Piace" ricevuti:
    46
    Sesso:
    Maschio
    Località:
    Ora in bifamiliare con accanto i suoceri
    Le molle sono quelle originali del kit, bianche davanti e gialle (ancora più dure) dietro.
    Proverò con molle più morbide appena possibile.

    E' sicuramente il sistema più semplice per abbassare un po' il mezzo e vedere quanto guadagno in stabilità.
    Andando controcorrente avrei desiderato una maggiore escursione ed invece mi trovo a dover limitare ulteriormente un valore già basso :facepalm:
    La luce sotto la skid non può superare i 72mm per le interferenze dei link superiori con il telaio, e non può scendere sotto i 48mm sempre per le interferenze dei link superiori con i traversini.

    Proprio così, come scritto ero alla ricerca dei punti di interferenza.

    Con nessun telaio si hanno capra e cavoli :rule: Baricentro basso e molta luce da terra vanno in direzioni opposte.

    Saluti
    Filippo
     
  1. Questo sito utilizza i cookies per personalizzare i contenuti, la navigazione e la tua esperienza nell'utilizzo del forum; inoltre se decidi di registrarti, vengono utilizzati per mantenerti loggato
    Continuando ad utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.
    Nascondi Avviso